PATENTINO ESCAVATORISTA - CORSI PER ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI MACCHINE PER MOVIMENTAZIONE DELLA TERRA

Info Corsi Macchine Movimento Terra

 

Durata totale: da 10 a 34 ore in base alla tipologia di macchina operatrice

Modalità: in presenza (area attrezzata)

Validità: 5 anni

Aggiornamento: 4 ore ogni 5 anni

CORSO ESCAVATORI IDRAULICI, CARICATORI FRONTALI E TERNE 16h:

  • 3 giugno 2024 9:00-13:00 e 14:00-18:00.

+ 4 giugno 2024 9:00-13:00 e 14:00-18:00.

Il patentino escavatorista è un attestato indispensabile per tutti quei lavoratori addetti alla conduzione di macchine movimento terra che nel linguaggio parlato vengono un po’ superficialmente definite “ruspe”, quando in realtà si tratta di mezzi da lavoro destinate a molteplici utilizzi. L’attestato si ottiene soltanto frequentando un corso apposito – dettagliatamente normato dall’Accordo Stato-Regioni del 22/02/2012 – che ha l’obiettivo di trasmettere conoscenze teoriche e pratiche sull’uso in sicurezza di tali mezzi da lavoro, limitando al massimo l’esposizione ai rischi correlati.

Il corso per escavatoristi ha una durata variabile in dipendenza della tipologia di macchina che si andrà a utilizzare e va comunque aggiornato ogni 5 anni con 4 ore di retraining (aggiornamento).

Good Work organizza il corso macchine movimento terra in presenza sia presso il Campus attrezzato di via Gualco 58 a Genova Struppa (anche in edizioni dedicate a singole aziende), sia presso le sedi aziendali dei clienti con disponibilità di spazi idonei e mezzi propri.

Corso Macchine Movimento Terra: ottenere il patentino escavatorista

Il patentino escavatorista che si ottiene al termine del corso macchine operatrici per il movimento terra è obbligatorio per tutti gli operatori addetti all’utilizzo di tali attrezzature specifiche. Questo corso di formazione, formalmente definito “Formazione tecnico-pratica per lavoratori addetti alla conduzione di escavatori, pale caricatrici frontali, terne e autoribaltabili a cingoli” è necessario per ottenere il patentino che attesti l’abilitazione al lavoro e la corretta formazione ricevuta, obbligatoria ai sensi degli articoli 71 e 73 del Testo Unico su Salute e Sicurezza sul Lavoro. Nello specifico, a disciplinare la formazione dei suddetti lavoratori è l’Accordo Stato-Regioni del 22/02/2012, che – nei suoi allegati A e IX – specifica durata e contenuti del corso stesso.

Corso escavatori: tipologie di attrezzature

Ancor prima di entrare nel merito del corso macchine movimento terra, e il conseguente ottenimento del patentino escavatorista, è importante operare una distinzione tra le diverse tipologie di macchine. In particolare, le macchine movimento terra si dividono in 5 categorie: escavatori idraulici, escavatori a fune, caricatori frontali, terne, autoribaltabili a cingoli.

Escavatori idraulici

 

Macchina semovente a ruote, a cingoli o ad appoggi articolati, munita di una struttura superiore, detta torretta, capace di ruotare di 360° e che supporta un braccio escavatore azionato da un sistema idraulico e progettata per scavare rimanendo ferma, con massa operativa maggiore di 6000 kg.

corso-escavatori-idraulici-a-ruote-o-cingoli-genova-min

Escavatori a fune

 

Macchina semovente a ruote, cingoli appoggi articolati, provvista di una torretta in grado di ruotare di 360° e che supporta una struttura superiore, azionata con un sistema a funi, progettata per scavare con una benna per il dragaggio, cucchiaia frontale o benna mordente, usata per compattare il materiale o per movimentare materiale con equipaggiamenti o attrezzature speciali.

corso-escavatori-a-fune-con-benna-dragaggio-o-mordente-genova-min

Pale caricatrici frontali

 

Macchina semovente a ruote o a cingoli, dotata di una parte anteriore con la funzione di sostegno ad un dispositivo di carico, utile per il carico o lo scavo per mezzo di una benna, grazie al movimento in avanti della macchina, con massa operativa maggiore di 4500 kg.

corso-caricatori-frontali-a-ruote-con-bracci-a-forca-con-pinza-a-cingoli-genova-min

Terne

 

Macchina semovente a ruote o a cingoli, dotata di una parte anteriore con la funzione di sostegno ad un dispositivo di carico, utile per il carico o lo scavo per mezzo di una benna, grazie al movimento in avanti della macchina, con massa operativa maggiore di 4500 kg.

corso-terne-a-ruote-a-cingoli-posa-pali-trivella-genova-min

Autoribaltabile a cingoli

 

Macchina semovente a cingoli, dotata di cassone aperto, utilizzata per trasportare e scaricare o spargere materiale, con massa operativa maggiore di 4500 kg.

corso-autoribaltabile-a-cingoli-genova-min

ISCRIVITI SUBITO A UNO DEI NOSTRI CORSI PER OTTENERE IL PATENTINO ESCAVATORISTA

Iscrizioni aperte!

Invia una richiesta tramite il form di contatto per ricevere un preventivo di spesa o info più dettagliate sulle prossime edizioni del corso!

Patentino escavatori: programma e durata del corso

Le macchine movimento terra rientrano a pieno titolo tra le attrezzature di lavoro per cui è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, data la complessità e la pericolosità della mansione da svolgere, esattamente come accade per le gru. Per i lavoratori, infatti, è previsto un corso escavatori, volto all’apprendimento di tecniche specifiche, riguardo l’utilizzo dei macchinari in totale sicurezza.

Il percorso formativo, previsto dal D.Lgs. 81/08, è modulato sulle singole esigenze e prevede un programma strutturato in 2 moduli teorici comuni da 4 ore totali e tanti moduli pratici da 6 ore quante sono le tipologie di macchine operatrici alla cui conduzione saranno destinati i lavoratori, più un modulo pratico da 12 ore in cui si accorpano i programmi per l’uso in sicurezza di escavatori idraulici, caricatori frontali e terne.

Pertanto, la durata totale del corso può variare da un minimo di 10 ore (con un solo modulo pratico), fino a un massimo di 32 ore (con tutti e 5 i moduli pratici da 6 ore), senza dimenticare la possibilità di sostenere il modulo pratico da 12 ore sia da solo (totale 16 ore) che in aggiunta ai restanti 2 da 6 ore, quelli relativi agli escavatori a fune e agli autoribaltabili a cingoli (totale 22 o 28 ore). Di seguito il dettaglio dei programmi ministeriali.

Modulo Giuridico – Normativo (1 ora)

Introduzione sulla normativa generale in materia di Sicurezza e Igiene nei Luoghi di Lavoro, con particolare riferimento all’uso delle attrezzature di lavoro semoventi con operatore a bordo (D.Lgs 81/08).

Modulo Tecnico (3 ore)

  • Categorie di attrezzature: i vari tipi di macchine movimento terra e descrizione delle caratteristiche generali e specifiche, con particolare riferimento a escavatori, caricatori, terne e autoribaltabili a cingoli.
  • Componenti strutturali: struttura portante, organi di trasmissione, organi di propulsione, organi di direzione e frenatura, circuiti di comando, impianto idraulico, impianto elettrico (ciascuna componente riferita alle attrezzature oggetto del corso).
  • Dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione. Visibilità dell’attrezzatura e identificazione delle zone cieche, sistemi di accesso.
  • Controlli da effettuare prima dell’utilizzo; controlli visivi e funzionali ad inizio ciclo di lavoro.
  • Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi: analisi e valutazione dei rischi più ricorrenti nel ciclo base delle attrezzature (rischio di capovolgimento e stabilità statica e dinamica, contatti non intenzionali con organi in movimento e con superfici calde, rischi dovuti alla mobilità, ecc.). Avviamento, spostamento, azionamenti, manovre, operazioni con le principali attrezzature di lavoro. Precauzioni da adottare sull’organizzazione dell’area di scavo o lavoro.
  • Protezione nei confronti degli agenti fisici: rumore, vibrazioni al corpo intero ed al sistema mano-braccio.

Modulo Pratico per escavatori idraulici (6 ore)

  • Individuazione dei componenti strutturali: struttura portante, organi di trasmissione, organi di propulsione, organi di direzione e frenatura, dispositivi di accoppiamento e azionamento delle macchine operatrici.
  • Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione, conoscenza dei pattern di comando.
  • Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali delle macchine, dei dispositivi di comando e di sicurezza.
  • Pianificazione delle operazioni di campo, scavo e caricamento: pendenze, accesso, ostacoli sul percorso, tipologia e condizioni del fondo e del terreno, sbancamento, livellamento, scavo, scavo offset, spostamento in pendenza a vuoto ed a carico nominale. Operazioni di movimentazione e sollevamento carichi, manovra di agganci rapidi per attrezzi.
  • Esercitazioni di pratiche operative: tecniche di manovra e gestione delle situazioni di pericolo.
    • Guida dell’escavatori su strada. Le esercitazioni devono prevedere:
      • Predisposizione del mezzo e posizionamento organi di lavoro;
      • Guida con attrezzature
    • Uso dell’escavatore  in campo. Le esercitazioni devono prevedere:
      • Esecuzione di manovre di scavo e riempimento;
      • Accoppiamento attrezzature in piano e non;
      • Manovre di livellamento;
      • Operazioni di movimentazione carichi pesanti e di precisione;
      • Aggancio di attrezzature speciali (martello demolitore, pinza idraulica, trivella, ecc.) e loro impiego;
    • Messa a riposo e trasporto dell’escavatore: parcheggio e rimessaggio (ricovero) in area idonea, precauzioni contro l’utilizzo non autorizzato. Salita sul carrellone di trasporto. Individuazione dei punti di aggancio per il sollevamento.

Modulo pratico per escavatori a fune (6 ore)

  • Individuazione dei componenti strutturali: struttura portante, organi di trasmissione, organi di propulsione, organi di direzione e frenatura, dispositivi di accoppiamento e azionamento delle macchine operatrici.
  • Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione.
  • Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali delle macchine, dei dispositivi di comando e di sicurezza.
  • Pianificazione delle operazioni di campo, scavo e caricamento: pendenze, accesso, sbancamento, livellamento, scavo, scavo offset, spostamento in pendenza a vuoto ed a carico nominale. Operazioni di movimentazione e sollevamento carichi.
  • Esercitazioni di pratiche operative: tecniche di manovra e gestione delle situazioni di pericolo.
    • Guida dell’escavatori a ruote su strada. Le esercitazioni devono prevedere:
      • Predisposizione del mezzo e posizionamento organi di lavoro;
      • Guida con attrezzature
    • Uso dell’escavatore  in campo. Le esercitazioni devono prevedere:
      • Esecuzione di manovre di scavo e riempimento;
      • Accoppiamento attrezzature;
      • Operazioni di movimentazione carichi pesanti e di precisione;
      • Aggancio di attrezzature speciali (benna mordente, magnete, ecc.) e loro impiego.
    • Messa a riposo e trasporto dell’escavatore: parcheggio e rimessaggio (ricovero) in area idonea, precauzioni contro l’utilizzo non autorizzato. Salita sul carrellone di trasporto. Individuazione dei punti di aggancio per il sollevamento.

Modulo pratico per caricatori frontali (6 ore)

  • Individuazione dei componenti strutturali: struttura portante, organi di trasmissione, organi di propulsione, organi di direzione e frenatura, dispositivi di accoppiamento e azionamento delle macchine operatrici.
  • Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione.
  • Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali delle macchine, dei dispositivi di comando e di sicurezza.
  • Pianificazione delle operazioni di campo, scavo e caricamento: pendenze, accesso, ostacoli sul percorso, tipologia e condizioni del fondo. Operazioni di movimentazione e sollevamento carichi, manovra di agganci rapidi per attrezzi.
  • Esercitazioni di pratiche operative: tecniche di manovra e gestione delle situazioni di pericolo.
    • Trasferimento stradale. Le esercitazioni devono comprendere:
      • Predisposizione del mezzo e posizionamento organi di lavoro;
      • Guida con attrezzature.
    • Uso del caricatoree  in campo. Le esercitazioni devono prevedere:
      • manovra di caricamento;
      • movimentazione carichi pesanti;
      • uso con forche o pinza.
    • Messa a riposo e trasporto del caricatore: parcheggio e rimessaggio (ricovero) in area idonea, precauzioni contro l’utilizzo non autorizzato.

Modulo pratico per terne (6 ore)

  • Individuazione dei componenti strutturali: struttura portante, organi di trasmissione, organi di propulsione, organi di direzione e frenatura, dispositivi di accoppiamento e azionamento delle macchine operatrici.
  • Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione.
  • Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali delle macchine, dei dispositivi di comando e di sicurezza.
  • Pianificazione delle operazioni di campo, scavo e caricamento: pendenze, accesso, ostacoli sul percorso, tipologia e condizioni del fondo. Operazioni di movimentazione e sollevamento carichi, manovra di agganci rapidi per attrezzi.
  • Esercitazioni di pratiche operative: tecniche di manovra e gestione delle situazioni di pericolo.
    • Guida della terna su strada. Le esercitazioni devono comprendere:
      • Predisposizione del mezzo e posizionamento organi di lavoro;
      • Guida con attrezzature.
    • Uso della terna. Le esercitazioni devono prevedere:
      • esecuzione di manovre di scavo e riempimento;
      • accoppiamento attrezzature in piano e non;
      • manovre di livellamento;
      • operazioni di movimentazione carichi di precisione;
      • aggancio di attrezzature speciali (martello demolitore, pinza idraulica, trivella, ecc.) e loro impiego;
      • manovre di caricamento.
    • Messa a riposo e trasporto della terna: parcheggio e rimessaggio (ricovero) in area idonea, precauzioni contro l’utilizzo non autorizzato.

Modulo pratico per autoribaltabili a cingoli (6 ore)

  • Individuazione dei componenti strutturali: struttura portante, organi di trasmissione, organi di propulsione, organi di direzione e frenatura, dispositivi di accoppiamento.
  • Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione.
  • Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali delle macchine, dei dispositivi di comando e di sicurezza.
  • Pianificazione delle operazioni di caricamento, scaricamento e sparigimento materiali: pendenze, accesso, ostacoli sul percorso, tipologia e condizioni del fondo.
  • Esercitazioni di pratiche operative: tecniche di manovra e gestione delle situazioni di pericolo.
    • Trasferimento stradale. Le esercitazioni devono prevedere:
      • predisposizione del mezzo e posizionamento organi di lavoro;
      • guida a pieno carico.
    • Uso dell’autoribaltabile in campo. Le esercitazioni devono prevedere:
      • manovre di caricamento;
      • manovre di spargimento.
    • Messa a riposo e trasporto dell’autoribaltabile: parcheggio e rimessaggio (ricovero) in area idonea, precauzioni contro l’utilizzo non autorizzato.

Modulo pratico per escavatori idraulici, caricatori frontali e terne (12 ore)

  • Individuazione dei componenti strutturali: struttura portante, organi di trasmissione, organi di propulsione, organi di direzione e frenatura, dispositivi di accoppiamento e azionamento delle macchine operatrici.
  • Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione, conoscenza dei pattern di comando.
  • Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali delle macchine, dei dispositivi di comando e di sicurezza.
  • Pianificazione delle operazioni di campo, scavo e caricamento: pendenze, accesso, ostacoli sul percorso, tipologia e condizioni del fondo e del terreno, sbancamento, livellamento, scavo, scavo offset, spostamento in pendenza a vuoto ed a carico nominale. Operazioni di movimentazione e sollevamento carichi, manovra di agganci rapidi per attrezzi.
  • Esercitazioni di pratiche operative: tecniche di manovra e gestione delle situazioni di pericolo.
    • Guida degli escavatori idraulici, dei caricatori frontali, autoribaltabili a cingoli e delle terne su strada. Le esercitazioni devono prevedere:
      • Predisposizione del mezzo e posizionamento organi di lavoro;
      • Guida con attrezzature
    • Uso di escavatori idraulici, dei caricatori frontali e delle terne. Le esercitazioni devono prevedere:
      • Esecuzione di manovre di scavo e riempimento;
      • Accoppiamento attrezzature in piano e non;
      • Manovre di livellamento;
      • Operazioni di movimentazione carichi pesanti e di precisione;
      • Uso con forche o pinza;
      • Aggancio di attrezzature speciali (martello demolitore, pinza idraulica, trivella, ecc.) e loro impiego;
      • Manovre di caricamento.
    • Messa a riposo e trasporto degli escavatori idraulici, dei caricatori frontali e delle terne: parcheggio e rimessaggio (ricovero) in area idonea, precauzioni contro l’utilizzo non autorizzato. Salita sul carrellone di trasporto. Individuazione dei punti di aggancio per il sollevamento.

Si ricorda, inoltre, che la formazione specifica non è sostitutiva della formazione obbligatoria che spetta a tutti i lavoratori, ai sensi dall’articolo 37 del D.Lgs. n.81/2008. Infine, per quanto riguarda il corso escavatori, stando alla normativa vigente, è possibile svolgere in modalità e-learning solo ed esclusivamente la parte di formazione generale, concernente rispettivamente i moduli giuridico-normativo e tecnico, il resto è da svolgere necessariamente in presenza, ai fini del corretto rilascio del patentino escavatoristi.

Aggiornamento patentino escavatorista

L’attestato di abilitazione, rilasciato al termine del corso escavatori, ha validità quinquennale, pertanto, dopo cinque anni è obbligatorio, per ciascun lavoratore che intenda proseguire tale mansione, frequentare un corso di aggiornamento. Tale corso di aggiornamento ha una durata minima di 4 ore, di cui almeno 3 ore relative agli argomenti trattati nei moduli pratici.

cosi-macchine-movimento-terra-per-patentino-escavatori-a-genova

Per la tua Formazione su Salute e Sicurezza sul Lavoro a Genova scegli GOOD WORK!

Preventivi Rapidi

Fornendoci i tuoi dati e comunicandoci le tue esigenze siamo in grado di inviarti un'offerta dedicata in pochissimo tempo!

Docenti abilitati ed esperti

Tutti i nostri docenti sono selezionati per competenza ed esperienza, oltre a essere in possesso di tutti i requisiti necessari alla docenza

Aule e Campo Prove attrezzati

Le nostre aule per la teoria e le aree attrezzate per le prove pratiche hanno tutto ciò che serve per tenere corsi completi ed efficaci

Piani formativi personalizzati

Per ogni lavoro la giusta formazione: elaboriamo programmi formativi pluriennali su misura per ogni tipo di esigenza

Assistenza costante

Il nostro team è sempre pronto a fornire al telefono o via email le risposte di cui potrai aver bisogno

ENTRIAMO IN CONTATTO!

Email: info@good-work.it

Telefono: +39 010 267991

Per info sui nostri servizi, preventivi, collaborazioni e quant’altro: telefona, scrivi una mail o invia un messaggio compilando il modulo qui di seguito: saremo lieti di rispondere con grande rapidità!
I nostri uffici in via Molo Giano sono aperti dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.00: passa a trovarci!









CALENDARIO CORSI

Consulta il nostro calendario formativo nella pagina dedicata, scegli l’edizione in base alle tue necessità  e acquista il corso online nel nostro shop!

calendario-corsi-sicurezza-genova

I NOSTRI SERVIZI PREMIUM

Good Work e i propri partner ti offrono un ampio bouquet di servizi per rispondere a ogni esigenza di adempimento di legge in fatto di salute e sicurezza sul lavoro: non esitare a richiederci informazioni!